Ecco tre consigli pratici da utilizzare velocemente per ottenere di più da Facebook Ads.

1. Creati sempre un funnel “logico” delle tue campagne.

Prevedi un inizio, una fine e dei KPI per capire se essere davvero soddisfatto dei risultati che stai ottenendo.

Spesso, quando analizzo le campagne create da alcuni clienti, mi rendo conto che alla base manca un progetto complessivo di fondo. In molti casi, ci sono campagne attivate con obiettivi diversi, senza che però questi obiettivi rispondano a una strategia completa.

Non è necessario pianificare sistemi complessi per ottenere dei risultati: nella maggior parte dei casi, sistemi semplici ma chiari, possono portare molti più risultati e molto più velocemente.

Ad esempio, se vendi servizi online, un semplice funnel per acquisire dei clienti potrebbe essere sintetizzato così:

funnel facebook ads

L’obiettivo è acquisire indirizzi email per creare delle warm audience, eliminando i non interessati. Utilizziamo un contenuto gratuito di valore, ad es. un video, e lo offriamo a chi si registra.

Presentiamo un’offerta che non verrà ripetuta (la one time offer) per tentare di acquisire delle conversioni, anche se in questa fase l’obiettivo sarebbe di lead generation.

Quindi, prevediamo una sequenza di email che hanno l’obiettivo di creare una relazione con il nostro potenziale cliente, offrendo nuovi contenuti interessanti.

Allo stesso tempo, attiviamo delle campagne retargeting verso chi ha visto il video e potrebbe essere interessato al nostro prodotto da acquistare.

Come vedi, con questa campagna, l’obiettivo di vendita esiste, ma passa attraverso la lead generation per:

a) eliminare i non interessati
b) convincere chi non era interessato al nostro prodotto dall’inizio

2. Crea tanti gruppi di inserzioni con lo stesso ad, ma con un solo interesse per gruppo.

Per capire meglio quale pubblico sia più sensibile/interessato ai tuoi prodotti, invece di creare 1 gruppo di inserzioni con 5 interessi diversi dentro, crea 5 gruppi con 1 interesse ciascuno (e suddividi il budget a disposizione tra questi).

gruppi inserzioni

In base ai risultati dei gruppi, sospendi quelli che performano meno e alloca il budget verso quelli che danno più risultati.

Scriviti la dimensione dell’audience nel nome del gruppo di inserzioni, così non devi aprire il gruppo per sapere quante persone fanno parte del tuo targeting.

3. Crea gruppi di inserzioni distinti per le storie e il newsfeed.

Quando scegli come posizionamenti sia i newsfeed (ad es. Instagram e Facebook), non aggiungere anche le storie, ma crea dei gruppi distinti. Ti sarà utile se vorrai utilizzare lo stesso ad su campagne o gruppi diversi con formati diversi.
Se usi tutti i posizionamenti insieme, infatti, scegliendo formati diversi per diverso posizionamento, non potrai selezionare lo stesso ad.

Vuoi saperne di più? Accedi al nostro corso Facebook Ads

Vuoi imparare a gestire campagne che convertono?
Acquista il nostro corso online in Facebook Ads.

> 10 lezioni e 14 video per un totale di oltre 2h20 minuti di tutorial, strategie pratiche e tattiche efficaci.

Il coach del corso è Andrea D’Ottavio, founder dell’academy e di Webing, la prima agenzia di growth marketing internazionale al 100% location-independent.
Andrea ha realizzato progetti per brand di ogni dimensione, incluse aziende come Ferrari, Alitalia, Playtex, Hyundai, Meridiana, Avis, Euronics e moltissime altre. Andrea è mentor di startup, scrive sull’HuffPost USA, Millionaire e per altri blog.

Acquista il corso Facebook.

Corso online Facebook Ads andrea D'Ottavio

Lascia un commento