Dopo l’aggiornamento di luglio 2017 non riesci più a modificare titolo, descrizione e immagine dei tuoi post con link? Ecco la soluzione ❤️?⬇️

Per limitare la pubblicazione di post spammosi mascherati da notizie, Facebook ha oggi introdotto una modifica sostanziale che sembrerebbe limitare la possibilità di postare link modificandone il titolo, la descrizione e l’immagine di anteprima.

In effetti è esattamente così: da oggi, se crei un post che contiene un link, l’anteprima generata, che include anche un titolo e una descrizione non potrai modificarne proprio l’anteprima.

Facebook acquisirà direttamente il titolo della pagina, la descrizione e l’immagine che troverà nell’articolo che vuoi condividere.

Come abbiamo pubblicato proprio oggi in anteprima:

Facebook elimina la possibilità di cambiare le preview dei post con link (titolo, descrizione e immagine). Per limitare la diffusione di news fake mascherate ⛔️

La fonte del nostro post è stato un aggiornamento della leggendaria Mari Smith che abbiamo tradotto al volo in italiano per i nostri SQUALETTI!

Via the one and only Mari Smith​ ??

Facebook toglie la possibilità di modificare le anteprime nei LINK posts (titolo, descrizione e immagine) per limitare la diffusione di notizie false. Nonostante ció, peró, ha appena rilasciato una nuova feature/caratteristica per alcuni publishers che si chiama “Link Ownership.” È un nuovo tab sotto Publishing Tools (Strumenti di pubblicazione) ed è principalmente disponibile al momento solo per pagine media.

➡️ Facebook afferma: “Abbiamo introdotto un modo per i diffusori di notizie/publishers per segnalare la proprietà dei link e per continuare a modificare i loro link su Facebook. Le pagine idonee all’utilizzo di questo strumento vedranno una nuova sezione all’interno della parte Publishing Tool della propria pagina che si chiama Link Ownership.”

✅ Più info le trovate al seguente link: https://www.facebook.com/business/help/247886969033572

➡️ Punti salienti:

  1. Questa modifica influisce sugli ads? Si.
    FB: “Per i link post che ancora non sono stati pubblicati, stiamo man mano togliendo i seguenti campi: Link Headline, Display Link, Descrizione e Immagine. Entro il 26 di luglio 2017, si potranno ancora creare dei post senza pubblicarli, ma l’anteprima del link si genererà automaticamente e non si potrà cambiare.”
  2. Questa modifica influisce sui video con i link? Si.
    FB: “Video Link Posts. Stiamo anche togliendo la possibilità da tutte le pagine di creare video link posts organici per rischio di integrità e abuso del formato. All’inizio del 2017 abbiamo fatto un test a tutti i link posts che avevano un video allegato insieme a una call-to-action (opzionale). Dal momento che i posts sottoposti al test non hanno rispettato i News Feed integrity Standards, i video link posts verrano gradualmente rimossi entro il 26 di luglio. Video Link Page Posts potranno ancora essere creati attraverso l’Ads Manager e Power Editor e Ads API per i post sponsorizzati.”

NOTA: Se per caso notate che potete ancora modificare titolo, descrizione e immagini dei link posts sulla vostra pagina, potrebbe essere che:

❓Per quanto tempo devo autorizzare le mie pagine per modificare i links?
FB: “Per i publishers stiamo estendendo la possibilità di indicare la proprietà del link. Il 12 settembre 2017 verrà definitivamente rimossa e le pagine dei publishers potranno modificare i link di quei siti web che hanno autorizzato tramite il link ownership tool.”

Fateci sapere se avete qualche domanda.

?Condividete questo post per aiutare a capire meglio questo argomento un po complicato! ???

Soluzione: come cambiare il titolo, la descrizione e l’immagine di un post con link su Facebook

➡️❤️➡️ SOLUZIONE: se il vostro sito e’ in WordPress, specificate un titolo, descrizione e immagine diversi per Facebook. Potete utilizzare un plugin come Yoast SEO. TUTTO QUI, postate felici come prima:

come modificare titolo e anteprima post facebook

Utile anche se volete prevedere immagini del formato adatto per il social nel quale verrà condiviso l’articolo (nell’esempio qui sotto Twitter):

modificare titolo e anteprima twitter

Se invece non utilizzate WordPress, potete specificare nella pagina da condividere la tag OG (Open Graph) direttamente nel codice html, ad esempio:

<meta property="og:url"                content="http://www.nytimes.com/2015/02/19/arts/international/when-great-minds-dont-think-alike.html" />
<meta property="og:type"               content="article" />
<meta property="og:title"              content="When Great Minds Don’t Think Alike" />
<meta property="og:description"        content="How much does culture influence creative thinking?" />
<meta property="og:image"              content="http://static01.nyt.com/images/2015/02/19/arts/international/19iht-btnumbers19A/19iht-btnumbers19A-facebookJumbo-v2.jpg" />

In questo modo, potrete comunque avere titolo, descrizione e immagine principale del vostro articolo da condividere diversi da quelli mostrati nel sito.

In sostanza, è solo un po’ meno intuitivo e più laborioso (se dovete creare diversi link post nelle vostre sponsorizzate ad esempio), ma di fatto non cambia nulla e probabilmente, non vedremo arginato il fenomeno delle fake news, che era proprio quello che Facebook, con queste modifiche, voleva limitare.

Vuoi imparare a gestire campagne che convertono?
Acquista il nostro corso online in Facebook Ads.

> 10 lezioni e 12 video per un totale di oltre 2h e 20 minuti di tutorial, strategie pratiche e tattiche efficaci.

Il coach del corso è Andrea D’Ottavio, founder dell’academy e di Webing, la prima agenzia di growth marketing internazionale al 100% location-independent.
Andrea ha realizzato progetti per brand di ogni dimensione, incluse aziende come Ferrari, Alitalia, Playtex, Hyundai, Meridiana, Avis, Euronics e moltissime altre. Andrea è mentor di startup, scrive sull’HuffPost USA, Millionaire e per altri blog.

Acquista il corso qui.

corso Facebook Ads andrea dottavio

Ricevi già la nostra USEletter?
Iscriviti e ricevi segreti, tips, hacks e buoni sconto per i nostri workshop.
Odiamo lo spam anche noi, non ti bombarderemo né condivideremo la tua email. Promesso!

Iscrivendoti accetti le condizioni di trattamento dei tuoi dati personali